ARCHIVE
La settimana digitale – Inaugurato il contact tracing in Italia

Il governo sceglie l’app che darà avvio al contact tracing in Italia: si chiamerà “Immuni” e sarà essenziale nella fase del 2. Nel frattempo Apple e Google annunciano una collaborazione sul data tracing, seguiti da Enel X ed Here Technologies.

La settimana digitale – Effetto coronavirus e PIL Italia

Il PIL italiano per il 2020 viene continuamente rivisto a ribasso, aumenta lo Smart Working (anche se nella maggior parte delle imprese il lavoro agile non avviene in condizioni di sicurezza), crescono gli abbonati Netflix ma l’infrastruttura regge (anche se con difficoltà).

La settimana digitale di TIG

Dalla trimestrale di Alphabet (con cui per la prima volta vengono pubblicati i dati sulle revenue di Youtube e Google Cloud) al piano europeo per il 5G per finire con il censimento delle imprese italiane secondo cui solo il 16,6% delle aziende ha adottato almeno una tecnologia disruptive.

Google compra Fitbit: è l’inizio della fine degli Smartphone?

La mossa era nell’aria, ma è ugualmente dirompente, sia per lo scossone che potrebbe dare al mercato in crescita degli orologi intelligenti, sia per il tema, delicato, della disponibilità (e utilizzo) dei dati personali.

Google, o per essere più precisi la sua holding Alphabet, ha comprato Fitbit per 2,1 miliardi di dollari

Open Banking: il futuro è qui, ma a che prezzo?

L’Open Banking è oggi una priorità negli investimenti ICT delle banche. Si stima, inoltre, che nel 2020 il 7% dei ricavi in Europa proverranno da banche che avranno adottato modelli bancari innovativi, mentre il 57% delle banche avrà un impatto significativo dall’adozione di modelli di Open Banking. È quanto è emerso dal workshop “Open Banking – Sarà questo il futuro delle banche?”, organizzato da The Innovation Group.

Trimestrali 2019: non è tutto oro quello che luccica

Pubblicate la scorsa settimana le trimestrali delle principali tech company. Il quadro che emerge è piuttosto vario: se in quasi tutti i casi si può parlare di utili netti in crescita, in realtà i risultati dei primi tre mesi del 2019 meritano un’interpretazione più approfondita. Tra colpi di scena, cambi di rotta e politiche aggressive è chi punta sui servizi (Cloud) e sull’advertising online ad avere la meglio, con la presenza di Huawei che incombe.

Cloud alla grande, spinta su soluzioni hybrid e multi: ma le aziende sanno come muoversi?

Aumenta ininterrottamente il giro di affari legato al Cloud: le decisioni aziendali adesso non riguardano più l’adozione o meno della “nuvola”, data per certa, quanto piuttosto le strategie da attuare per sfruttarne al meglio il potenziale. Se ne parlerà al Digital Infrastructure Summit, un evento promosso da The Innovation Group che avrà luogo il prossimo 27 marzo.

CNIL-Google: ovvero sull’importanza dell’informativa agli interessati

Come noto la CNIL (Commission nationale de l’informatique et des libertés) ha comminato una sanzione di 50 milioni di euro a Google che applica, per la prima volta, i limiti e le modalità previste dal GDPR per la violazione di articoli relativi a adempimenti fondamentali come quelli del consenso e di una corretta e trasparente informazione nei confronti degli interessati.

Font Resize
Contrasto