ARCHIVE
La settimana digitale – Dubbi e incertezze per la seconda parte dell’anno

Le GAFA pubblicano i dati trimestrali e vengono convocate dal Congresso USA. L’Italia si prepara ad individuare i migliori strumenti per gestire la ripartenza: tra le prime attività, regolamentazione e disciplina dello smart working e realizzazione dell’ e-commerce per le PMI.

La settimana digitale – Il Rapporto Istat e il mercato della pubblicità digitale

L’Istat pubblica il Rapporto annuale 2020 secondo cui in Italia i potenziali smart workers sono circa 8,2 milioni; per TrendMicro in Italia 3 lavoratori da remoto su 4 hanno sviluppato più consapevolezza sulla cybersecurity. In difficoltà la pubblicità digitale di Google e Facebook: interviene l’Antitrust inglese.

La settimana digitale – I dati Istat e le trimestrali. Continuano i dubbi su Immuni

Settimana di trimestrali per le tech company, probabilmente le più attese di sempre considerata la situazione. Tra luci ed ombre la vera scommessa continuano ad essere i servizi: vola Microsoft (grazie a Teams ed Azure) mentre deludono gli utili di Amazon.

La settimana digitale: PIL, Data Tracing e Trimestrali

Supera le aspettative la trimestrale di Netflix, per la prima volta il governo pubblica le stime ufficiali sull’andamento del PIL in Itala, prevedendo un calo dell’8%. E’ polemica sull’app “Immuni” e le Regioni si stanno attrezzando per offrire in maniera autonoma servizi di telemedicina.

La settimana digitale – Inaugurato il contact tracing in Italia

Il governo sceglie l’app che darà avvio al contact tracing in Italia: si chiamerà “Immuni” e sarà essenziale nella fase del 2. Nel frattempo Apple e Google annunciano una collaborazione sul data tracing, seguiti da Enel X ed Here Technologies.

La settimana digitale – Effetto coronavirus e PIL Italia

Il PIL italiano per il 2020 viene continuamente rivisto a ribasso, aumenta lo Smart Working (anche se nella maggior parte delle imprese il lavoro agile non avviene in condizioni di sicurezza), crescono gli abbonati Netflix ma l’infrastruttura regge (anche se con difficoltà).

La settimana digitale di TIG

Dalla trimestrale di Alphabet (con cui per la prima volta vengono pubblicati i dati sulle revenue di Youtube e Google Cloud) al piano europeo per il 5G per finire con il censimento delle imprese italiane secondo cui solo il 16,6% delle aziende ha adottato almeno una tecnologia disruptive.

Google compra Fitbit: è l’inizio della fine degli Smartphone?

La mossa era nell’aria, ma è ugualmente dirompente, sia per lo scossone che potrebbe dare al mercato in crescita degli orologi intelligenti, sia per il tema, delicato, della disponibilità (e utilizzo) dei dati personali.

Google, o per essere più precisi la sua holding Alphabet, ha comprato Fitbit per 2,1 miliardi di dollari