ARCHIVE
La settimana digitale – Il digitale fa ancora fatica a decollare in Italia

Nonostante la forte accelerazione rilevata negli ultimi mesi, in Italia il digitale fa ancora fatica ad affermarsi. A testimoniarlo è l’ultimo report Istat relativo alla diffusione dell’Ict nelle imprese italiane e un’indagine della BCE relativa alla digital economy.

Italian Lifestyle Innovation: come cambia il settore dopo il Covid-19

Il Covid-19 ha impattato in maniera significativa sui comportamenti di acquisto dei consumatori, costringendo numerose aziende a ridisegnare la propria offerta e a rivedere le strategie di comunicazione e interazione con il cliente.

Investire nella digitalizzazione del Paese per aumentarne la produttività e la crescita economica

Nella sua consueta attività di analisi sull’andamento del mercato digitale, The Innovation Group ha rilevato come la relazione tra il PIL e il mercato digitale, salvo rare eccezioni, sia sempre stata di carattere ciclico

Intervista ad Alfonso Fuggetta: “Il Paese Innovatore: un decalogo per innovare l’Italia”

Alfonso Fuggetta, CEO del Cefriel, riassume in questa intervista una serie di idee forti per l’innovazione digitale del Paese:

Un decalogo per migliorare la gestione dei rischi cyber

Come è stato affrontato il tema dell’emergenza Covid-19 in Italiaonline e quali problemi sono stati riscontrati nell’ambito della cybersecurity.

Connected Enterprise: a che punto siamo in Italia

Dal tavolo di lavoro dedicato alle tecnologie 5G e IIOT dell’evento Smart Manufacturing Summit, organizzato da The Innovation Group, emerge una fotografia delle imprese italiane alle prese con il percorso della trasformazione digitale. Più che un tema tecnologico, si evidenzia un problema di percezione del valore dei progetti di automazione e di change management. 

Parte dal Digitale la ripresa post-Covid

Il periodo del lockdown ha rappresentato uno stress test per il sistema delle imprese italiane, che nel complesso hanno dato prova di essere in grado di far fronte a questa situazione eccezionale. E il digitale ha avuto un ruolo essenziale nel garantire, per milioni di lavoratori, la possibilità di continuare ad operare da remoto, dalle proprie abitazioni.

Siamo pronti a spendere efficientemente le risorse del recovery fund per l’innovazione del Paese?

Come diceva la buonanima di Luigi Einaudi, nella vita “Tutti facciamo piani”.
Proprio tutti?
L’imminente arrivo di una massa ingente di risorse finanziarie a disposizione degli Stati dell’Unione Europea, da investire per favorire la ripresa economica dallo choc sistemico indotto dalla pandemia da Covid 19, pone alla pubblica amministrazione italiana il problema di “fare piani”; farne di seri, basati su evidenze empiriche validate, in vista di obiettivi misurabili e plausibili.