FLAVIA MARZANO

Assessora, Roma Semplice

Nata a Savona nel 1954, ha studiato all’Università di Pisa (dove si è laureata in Scienze dell’Informazione) e per un anno al Dipartimento di Scienze dell’Informazione dell’Università di Aarhus (DK) con una borsa di studio del Ministero Italiano della Pubblica Istruzione. È sposata e ha un figlio.

La sua attività negli ultimi venti anni si è svolta principalmente nei seguenti macro-settori: Società dell’Informazione e della conoscenza, Strategie per l’Innovazione, Nuove tecnologie e nuovi media per l’organizzazione e la comunicazione, Agenda Digitale, Open Government e Open Data, Partecipazione a progetti europei, Formulazione delle normative nazionali e regionali in materia di innovazione, open source e società dell’informazione.

Ha diretto e coordinato strutture articolate (pubbliche e private) con obiettivi di ricerca e sviluppo nel campo dell’innovazione tecnologica.

Ha fondato (ed è stata eletta presidente per il terzo mandato) l’associazione Stati Generali dell’Innovazione, associazione non governativa invitata da diversi Governi ad audizioni su tematiche relative all’Agenda Digitale (Open Government Partnership, Codice dell’Amministrazione Digitale, FOIA, Open Data,…) e di recente ha fornito supporto all’Intergruppo Parlamentare sull’Innovazione per identificare la piattaforma e coordinare la consultazione online relativa al Progetto di Legge sulla Sharing Economy.

Ha organizzato, in prima persona o come membro del comitato scientifico, organizzativo e di programma, convegni nazionali e internazionali sull’innovazione e le nuove tecnologie.

Ha partecipato come invited speaker a convegni nazionali e internazionali sull’Innovazione nella Pubblica Amministrazione e sulla partecipazione attiva.

Ha partecipato a progetti europei e progetti di ricerca per l’applicazione delle tecnologie nella Pubblica Amministrazione.

È stata per due anni assegnista di ricerca presso l’Istituto di Linguistica Computazionale del CNR di Pisa, partecipando in particolare al Progetto Europeo “Demo-net” (Network of Excellence) sull’eParticipation con responsabilità di ricerca, di sviluppo tecnologico e di disseminazione.

Ha partecipato alla progettazione e al Comitato Tecnico Scientifico del Master universitario dell’Università di Pisa in Management dell’Open Source.

Valutatrice e reviewer di progetti europei.

Membro del Tavolo permanente per l’Innovazione e l’agenda digitale italiana presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Membro di gruppi di lavoro nazionali sull’Open Government Partnership e invited speaker all’Open Government Partnership Summit (Londra 2013).

Membro del Comitato Scientifico dell’Internet Festival 2012, 2013, 2014, 2015.

Attività professionali

Ha lavorato a Ginevra (CH) per due anni come capo centro EDP di società farmaceutica internazionale, con responsabilità delle scelte hardware e software per il gruppo e gestione del sistema informativo.

Rientrata in Italia ha ricoperto incarichi di responsabilità in una società del gruppo Olivetti con gestione di obiettivi bottom line. Inizialmente responsabile di divisione per la distribuzione nel mondo di prodotti per l’Intelligenza Artificiale, successivamente responsabile di una business unit.

Amministratore Delegato e socio fondatore e amministratore delegato della logiX s.r.l., società che ha operato con successo nei settori della distribuzione di prodotti per il mondo UNIX e di Rete e della consulenza per l’integrazione di sistemi eterogenei e per la riorganizzazione di sistemi informativi aziendali complessi.

Libera professionista per l’innovazione nella Pubblica Amministrazione ha operato come consulente in diversi comuni e Province italiane per la definizione e l’attuazione del piano informatico e dell’innovazione tecnologica dell’ente anche nei servizi al pubblico (URP, SUAP, SUE) garantendo supporto alla definizione dei capitolati di gara, alla loro valutazione, alla consegna e al collaudo.

Ha operato per due anni in qualità di dirigente a contratto presso il Comune di Follonica (GR).

Responsabile dei Progetti Full Digital per la Pubblica Amministrazione Locale in ANCITEL Toscana.

Membro del Centro Regionale di Competenza FLOSS (Free Libre Open Source Software) della Regione Toscana T-OSS-LAB. Content and Community manager.

Dopo aver vinto un bando della Provincia di Pisa è stata nominata rappresentante dell’Unione delle Province d’Italia (UPI) per l’eGoverment, ruolo con cui ha collaborato alla definizione del primo Piano di eGoverment italiano (2000) e del Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82, Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD); con lo stesso ruolo ha collaborato alla stesura dei bandi nazionali di eGoverment ed eDemocracy supportando il CNIPA alla valutazione dei medesimi.

Ha collaborato con la Provincia di Roma, come esperta eGoverment, per la progettazione del Piano di Innovazione Digitale per facilitare la comunicazione, la partecipazione democratica, la cultura, l’economia e la produzione attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali. Ancora per la Provincia di Roma ha progettato PRODEAS (PROvincia Digitale e Accesso Sociale) sistema di concertazione on line sui temi della società dell’informazione e della conoscenza e in particolare sul Piano di Innovazione Digitale.

Socio fondatore di Netics, società attiva nel campo della Ricerca statistica e documentazione sulle ICT nella PA.

Consulente di Innovazione Italia e del Dipartimento Affari Regionali per il Programma ELISA.

Consulente e redattrice di lemmi per Treccani per Dizionario di Informatica, ICT e Media Digitali.

Project Manager per il laboratorio tecnologico denominato DistrICT Lab presso Sardegna Ricerche con responsabilità di direzione e coordinamento dei 9 laboratori tecnologici.

Consulente e valutatrice di  progetti (per FILAS) su Bandi e portale regionale su Open Data.

È stata valutatrice esperta e reviewer di progetti europei: quinto, sesto e settimo programma quadro e Horizon 2020.

Membro del Consiglio di Amministrazione della Link Campus University fino al 6 luglio 2016.

Interventi e collaborazioni su normative regionali e nazionali

Ha collaborato alla stesura del Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82, Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD).

Ha supportato la Regione Sardegna nella stesura del Disegno di legge sulla Società dell’Informazione e della Conoscenza (2007).

Ha operato come supporto tecnico alla stesura del Disegno di Legge 1710 (2009) “Disposizioni per garantire la neutralità delle reti di comunicazione, la diffusione delle nuove tecnologie telematiche e lo sviluppo del software aperto.”

Attività di docenza e di formazione

È stata Docente di:

  • Scenari e Innovazione delle Tecnologie dell’Informazione presso la Facoltà di Economia dell’Università di Bologna, sede di Forlì (2004-2007) – docente a contratto
  • Open Source nella PA per il Master di Open Source Management dell’Università di Pisa
  • Telematica pubblica (2012-13) alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino – docente a contratto
  • Modelli e Strategie per l’Amministrazione Digitale (2009-10), Laboratorio di tecnologie per la comunicazione multicanale (2010-2012), Laboratorio di Tecnologie per l’Amministrazione Digitale (dal 2013), Interfacce Contenuti e Servizi per le Tecnologie Interattive (2015, 2016) a Scienze della Comunicazione della Sapienza di Roma – docente a contratto
  • Da Novembre 2015 è Professore Straordinario presso la Link Campus University
  • Ideatrice e Direttrice del Master Smart Public Administration presso la Link Campus University.

 

In tali vesti è stata relatrice di numerose tesi di laurea di secondo livello e tutor di una tesi di dottorato.

Ha tenuto diversi corsi e seminari nazionali e internazionali sulle tematiche dell’innovazione nella PA (eGovernment, eDemocracy, Open Source, Riuso, Partecipazione, cittadinanza attiva, Open data, Open Government, Modelli di cooperazione interistituzionale, URP, Gestione flussi documentali, Reingegnerizzazione dei processi,…).

Ha progettato ed erogato docenza su Open Government e Trasparenza per Corsi a personale MIUR.

Partecipazione a Commissioni

Ha fatto parte di Commissioni (regionali e ministeriali) per l’innovazione e l’adozione delle nuove tecnologie nella Pubblica Amministrazione:

  • Membro della Commissione di Studio su Big Data, ISTAT 2013 e 2016
  • Valutazione dei progetti di e-government (primo Avviso) presso il Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie (DIT)
  • Open Source nella Pubblica Amministrazione presso il CNIPA (prima e seconda commissione, cd Commissioni Meo)
  • Sistema Pubblico di Connettività (SPC) presso il CNIPA
  • Cooperazione Applicativa presso il CNIPA
  • Valutazione dei progetti di e-democracy presso il CNIPA
  • Valutazione dei progetti per il Catalogo del RIUSO presso il CNIPA
  • Collaborazione con la Regione Sardegna tramite il CRS4 per lo studio di fattibilità, la progettazione e la definizione del Centro Servizi Regionale (Sardegna.it)
  • Consulenza CNIPA e collaborazione con i Centri Regionali di Competenza sull’e-government e la Società dell’Informazione (CRC) per lo sviluppo delle aree tematiche e progettazione dei canali informativi sul portale CRC Italia sui temi: accessibilità dei siti, e-democracy, open source software nella Pubblica Amministrazione, protocollo informatico e gestione flussi documentali, riuso, Europa.
  • Rappresentante dell’Unione Regionale delle Province Toscane nel CRC Toscana
  • Ha predisposto l’Avviso e delle Linee Guida e Avviso per i Centri Servizio Territoriali
  • Rappresentante UPI al tavolo per la stesura del Codice dell’Amministrazione Digitale
  • Rappresentante tecnico del Consiglio delle Autonomie Locali nella Direzione della Rete Telematica Regionale Toscana
  • Membro del Coordinamento permanente per l’e-government dell’Unione delle Province italiane (UPI)
  • Rappresentante dell’UPI per l’e-government
  • Rappresentante UPI al Tavolo tecnico-politico in Conferenza Unificata per “l’individuazione e sperimentazione di regole, metodologie e standard per la conservazione dei documenti elettronici”
  • Supporto alle Province per la predisposizione del Piano Digitale e per l’elaborazione di progetti di e-government e di e-democracy
  • Componente del Comitato Tecnico Scientifico per la definizione e l’avvio del Piano di Innovazione Digitale della Provincia di Roma
  • Capo progetto per la Provincia di Roma dei progetti PRODIGIT (t-government) e PRODEAS (edemocracy)
  • Membro del Tavolo permanente per l’Innovazione e l’Agenda Digitale italiana presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Associazionismo e volontariato

Ha fondato diverse associazioni sulle tematiche dell’Innovazione: UnaRete, Il Secolo della Rete – for a free knowledge society, Stati Generali dell’Innovazione. Presidente fin dalla sua nascita di quest’ultima associazione che ha operato per l’innovazione nel paese e nella pubblica amministrazione con diversi interventi: Agenda Digitale della Regione Umbria, Innovation Festival per la Provincia di Bolzano, Adozione della normativa che definisce gli Open data by default nella Pubblica Amministrazione, adozione del FOIA (Freedom Of Information Act) da parte del Governo italiano, Open Government Partnership (supporto alla definizione degli Action Plan del Governo italiano).

Ideatrice di WISTER Women for Intelligent and Smart TERritories, network “inter pares” di quasi 500 donne che ha l’obiettivo di:

  • promuovere politiche dell’innovazione sensibili alle differenze, a partire da quelle di genere
  • riconoscere e integrare bisogni, interessi e competenze delle donne nella ricerca, nei progetti e nei dibattiti sull’innovazione, per un approccio pluralista e inclusivo delle differenze in generale
  • promuovere iniziative per colmare il digital divide di genere
  • supportare le start up femminili
  • garantire una maggiore presenza di donne nei percorsi di studio nelle STEM (Sciences, Technology, Engineering, Mathematics) e nelle carriere ICT
  • promuovere una sempre maggiore sinergia tra innovazione sociale e innovazione tecnologica

La rete WISTER si occupa anche di monitoraggio e valutazione di best practices, campagne, eventi e conferenze e soprattutto formazione diretta e tramite eBook per aumentare la consapevolezza all’utilizzo della rete (cyberbullismo, utilizzo consapevole dei social network, supporto alle ragazze per seguire percorsi di studio in ambito scientifico,…).

Pubblicazioni

Tra le pubblicazioni più significative nell’ambito dell’Innovazione nella Pubblica Amministrazione si segnalano:

  • Marzano, N. Iacono, “Le competenze digitali del manager pubblico, Una guida operativa per la nuova P.A.” (Maggioli Editore, 2015)
  • Marzano, “Come e perché misurare indicatori digitali nella PA” (2015, Edizioni Ca’ Foscari)
  • Marzano, “Trasparenza e Open data, applicazioni ed esperienze” nel libro di Barbieri M. e Talamo S., Lo Stato aperto al pubblico. Trasparenza, ora o mai più: la Riforma della PA alla prova del cittadino, Gruppo24Ore, 2014
  • Marzano, “Dieci anni di Open Source nella Pubblica Amministrazione Italiana: finalmente ci siamo!” in “Le soluzioni Open Source per la Pubblica Amministrazione. Le esperienze nella regione Umbria”, pp. 13-16, FrancoAngeli 2013
  • Stati Generali dell’Innovazione, “Metti in agenda il futuro del Paese. Suggerimenti per una strategia italiana dell’innovazione”, coordinatori N. Iacono, C. Infante, F. Marzano, R. Masiero, e-book Garamond 2012
  • Marzano, “Capitoli 1 e 3 e Appendici” in “La Continuità operativa negli Enti locali. Guida pratica alla gestione del Piano”, Maggioli 2012
  • Concas, G. de Petra, G.B. Gallus, G. Ginesu, M. Marchesi, F. Marzano, “Contenuti aperti, beni comuni”, McGraw Hill 2009
  • Marzano, “Il FLOSS nella pubblica amministrazione” in “Il software libero in Italia”, pp. 82-99, ShaKe edizioni 2009
  • Marzano, “FLOSS e Pubblica Amministrazione” in “Finalmente Libero. Software libero e standard aperti per le pubbliche amministrazioni”, pp. 1-32, McGraw Hill 2008
  • Marzano, “E-government”, in “ Digital divide. La nuova frontiera dello sviluppo globale”, pp. 173-195, Franco Angeli 2003
  • Diversi articoli su “La Guida agli Enti Locali” del Sole24ore