Consigliere con delega alla transizione 4.0, Confimi Industria

Domenico Galia è imprenditore di prima generazione attivo da 40 anni nel settore ICT/Digitale.

Attualmente riveste le seguenti cariche:

  • Presidente nazionale dell’associazione Confimi Industria Digitale;
  • Delegato da Confimi Industria alla Transizione 4.0 e agli Affari Europei;
  • Vicepresidente Vicario della coalizione “Italian Digital SME Alliance;
  • Presidente e Manager della rete di impresa “PMI 4.0 – Rete di Competenze Integrate per il Progetto Manifattura Italiana 4.0”;
  • Componente del “Tavolo Imprese” dell’UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) del MiSE;
  • Componente del “Tavolo Transizione 4.0″ del MiSE;
  • Componente del Comitato europeo “Sectoral Social Dialogue Committee on Telecommunications” della European Commission DG Employment, Social Affairs and Inclusion.

Particolarmente attivo nell’ambito associativo per favorire l’aggregazione e la progettualità tra le imprese e, nello specifico, per divulgare la cultura del digitale fra gli imprenditori per accrescerne la consapevolezza e per promuovere, nella PMI manifatturiera italiana, l’adozione di nuovi modelli di business e di nuove competenze per aumentarne la competitività necessaria ad affrontare le sfide dettate dalla globalizzazione e dal Paradigma Industria 4.0.

Nel suo background vanta esperienze come la costituzione e la rappresentanza del Distretto Veneto dell’Informatica e del Tecnologico Avanzato e la presidenza del comitato datoriale per l’istituzione del primo CCNL del settore ICT – UNIGEC-UNIMATICA.

Domenico Galia è Perito Industriale in Elettronica; ha frequentato il corso di specializzazione in Analisi e Programmazione presso l’Istituto Politecnico Ambrosiano di Milano; ha conseguito un Master in Progettazione Comunitaria presso l’Università di Cà Foscari Venezia; ha conseguito un Master in Relazioni industriali e di lavoro nelle piccole e medie imprese organizzato da ADAPT (Modena) presso il Centro Studi Internazionali e Comparati – DEAL Diritto Economia Ambiente e Lavoro; ha frequentato il Corso di Alta formazione universitaria per Manager di Rete presso la Fondazione Universitaria Marco Biagi – UNIMORE (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia).