ANTONIO PALMIERI

Deputato, Intergruppo innovazione, Camera dei Deputati

Sono nato a Milano il 14 febbraio 1961 e dal 5 luglio 1997 sono sposato con Elisabetta: abbiamo un figlio, Martino. Alle elezioni del 25 e 26 febbraio 2013, sono stato eletto ancora una volta deputato, sempre nella circoscrizione Lombardia 2 (comprende le province di Como. Bergamo. Brescia, Sondrio, Lecco, Varese), la stessa nella quale ero stato candidato ed eletto nel 2008 e nel 2006. Nella prima legislatura (2001-2006) ero il deputato del collegio di Cantù: per dare continuità al lavoro svolto dal 2001 continuo a seguire il mio “antico” collegio e, più in generale, il territorio comasco. In questa legislatura continuo il mio impegno nella Commissione Cultura (amo dire che sono “ripetente” in Commissione Cultura) e sul tema della innovazione, del web e dell’agenda digitale, come ho fatto dall’oramai lontano 2001. Dall’ottobre 1993 lavoro al progetto di cambiamento proposto da Forza Italia. Ho fatto tutte le campagne elettorali nazionali e la prima campagna per l’elezione di Albertini sindaco di Milano, maturando una cospicua esperienza sul campo nel marketing politico. Sono stato il responsabile nazionale della comunicazione elettorale e Internet fino al suo scioglimento. Attualmente sono responsabile internet e nuove tecnologie di Forza Italia . Oltre al sito del partito, www.forzaitalia.it, coordino il portale www.forzasilvio.it, il network ufficiale dei sostenitori di Silvio Berlusconi e la nostra presenza nei social media. Ovviamente continuo a seguire e predisporre materiali fisici per comunicare l’attività di governo e per le campagne elettorali. Inoltre sono tra i fondatori dell’intergruppo parlamentare “Persona e bene comune”, sono da sempre aderente all’intergruppo della Sussidiarietà e, dalla scorsa legislatura, aderisco all’intergruppo ”Amici di Israele”. Da aprile 2007 sono presidente dei “deputati del cuore”, intergruppo che riunisce i deputati sensibili a promuovere la prevenzione delle malattie cardiache, in collaborazione con Conacuore onlus, coordinamento nazionale di 110 associazioni di volontariato impegnate in questa direzione. Siccome non mi faccio mancare niente, sono anche interista. Sono giunto all’impegno politico in modo per me inatteso, rispondendo a una “chiamata” fattami nell’autunno 1993, mentre lavoravo come produttore e assistente del capostruttura dei Programmi Speciali a RTI (Reti Televisive Italiane), la società Mediaset che realizza i programmi televisvi. Lavoravo lì dal 1989. In precedenza avevo lavorato alle poste italiane (1986-88), fondato e diretto la società di comunicazione Promedia (1988-1991) e lavorato in Radio RAI (sede di Milano) come autore e come programmista-regista (1988-89).Le mie esperienze lavorative hanno seguito un curriculum di studi iniziato al liceo classico Giovanni Berchet di Milano, proseguito con una laurea in filosofia presso l’Universit à degli Studi di Milano (1986, voto 110/110) e una specializzazione triennale in comunicazione presso la Scuola di Specializzazione in Comunicazioni Sociali dell’Università Cattolica di Milano (1989, voto 90/90). Sono nato e vivo in un quartiere alla periferia sud di Milano, il Corvetto, dove è nata anche mia moglie. Nel mio quartiere ho da sempre praticato una intensa attività sociale, principalmente attraverso le strutture della mia parrocchia, San Michele Arcangelo e Santa Rita. Tra le altre cose, qui, con alcuni amici, nel 1989 ho fondato l’associazione culturale “Il Cortile”, che si propone di divulgare i principi e i fondamenti della dottrina sociale della Chiesa. In forza di queste radici culturali, nel 1995 assieme ad un manipolo di amici azzurri ho fondato la Consulta Cattolica della Lombardia di Forza Italia. Da ragazzo ho giocato in modo “coordinato e continuativo” a calcio, tennis tavolo e scacchi. Attualmente pratico quando posso il tai chi chuan – nobile disciplina orientale – e non mi tiro indietro se c’è la possibilità di fare una sana partita a pallone o di camminare in montagna.
See more at: http://www.antoniopalmieri.it/mi-presento/#sthash.j2VUjVUK.dpuf