NEWSLETTER - IL CAFFE' DIGITALE
IL RUOLO DELL’IT NEL SUPPORTO ALLA DIGITAL TRANSFORMATION DEL BUSINESS

INTERVISTA di Elena Vaciago, Associate Research Manager, The Innovation Group a Mario Carrelli, IT Director, iGuzzini Illuminazione

foto MARIO CARRELLI
Quali sono i piani e le progettualità ICT per il 2016 in iGuzzini Illuminazione?

Abbiamo identificato, nel piano triennale, 4 ambiti generali di intervento: la sicurezza e la Data protection, il Cloud Computing, il porting applicativo agli ambienti Linux e l’ottimizzazione dell’allineamento delle funzioni ICT ai processi aziendali. Per quanto riguarda il primo ambito, andremo quest’anno a investire soprattutto sugli aspetti di Disaster recovery, per una migliore salvaguardia delle informazioni. Inoltre sarà propedeutico ad ulteriori interventi in ambito security un Vulnerability assessment interno sui sistemi.

Per quanto riguarda il Cloud, quali scelte farete e quale provider avete identificato?

L’ambito Cloud Computing vedrà nel 2016 un importante ampliamento. Avremo il passaggio al cloud delle attività di backup delle filiali commerciali, tutto quanto è utilizzo di strumenti office per la produttività dei dipendenti, il sito web dell’azienda. La scelta è stata quella di portare in cloud una serie di servizi di commodity. Come provider abbiamo selezionato Microsoft Azure, che dopo un confronto con altri vendor ha dimostrato diversi vantaggi in termini di economicità, sicurezza e semplicità di utilizzo.

Quali sono gli obiettivi degli altri ambiti di intervento?

Per quanto riguarda il porting applicativo a Linux, si tratta di un progetto di razionalizzazione che ci porterà dei risparmi, oltre ad abbattere i costi del Disaster recovery. Il discorso invece del migliore allineamento con il Business è conseguenza del trend della Digital Transformation, che comporta per l’IT maggiori sollecitazioni dalle funzioni business con richieste di innovazione in chiave digitale. Ad esempio in iGuzzini Illuminazione abbiamo una serie di progetti di innovazione che partono dal Marketing, a livello di evoluzione del sito web, rinnovo del catalogo prodotti, presenza social. Queste progettualità  richiedono all’IT un forte supporto nella ricerca della migliore tecnologia e nell’orchestrazione di tutte le attività e informazioni, che, in un’azienda multinazionale con 18 filiali commerciali nel mondo, hanno aspetti importanti di gestione e coordinamento.

In iGuzzini Illuminazione vedete nuove opportunità ed ambiti di innovazione legati al trend dell’Internet of Things (IoT)?

Per noi può essere molto interessante, nell’ottica di aggiungere in futuro forniture di servizi integrate ai prodotti. A richiesta dei clienti infatti i prodotti di illuminazione, che sempre più spesso sono a tecnologia Led, possono essere connessi a centraline elettroniche, che ne controllano i consumi, verificano il rendimento, o li gestiscono modificandone il funzionamento sulla base di parametri come l’orario, il traffico nel caso dell’illuminazione urbana, e quant’altro. Il ruolo dell’IT è quello di supportare queste evoluzioni, oltre che di stimolare nuove funzionalità nella fase di progettazione dei prodotti, fornendo contributi per quanto riguarda gli aspetti di gestione dei flussi di dati, di tracciabilità degli oggetti o altro ancora.

Categorie
FOCUS CYBER
IL CAFFÈ DIGITALE - ARCHIVIO
@TIG_italia