NEWSLETTER - IL CAFFE' DIGITALE
Elettronica di consumo: TV digitali, wearable e i mondiali di calcio

A cura di Camilla BelliniAnalyst, The Innovation Group

Il mercato dell’elettronica di consumo è stimato pari a 4,2 miliardi di euro nel 2016, con un tasso di crescita del 3,4% rispetto all’anno precedente. Questo risultato è guidato da un lato dalla crescita nella spesa per dispositivi di riproduzione video – ed in particolare dalle TV digitali che registrano un tasso di crescita del +1,7% nel periodo, pari in termini assoluti a 1,6 miliardi di Euro – e dall’altro dal mercato degli wearable (tra cui i braccialetti fitness alla Fitbit e le action camera alla GoPro), che continua a crescere di anno in anno in modo significativo: questo mercato nel 2016 è stimato infatti, in termini di volumi, pari a 2,2 milioni di pezzi venduti per un valore di 305 milioni di Euro, con un tasso di crescita rispetto al 2015 del 73%.

Risultati particolarmente negativi sono invece registrati dal comparto della riproduzione audio (in particolare riproduttori portatili CD/ Mp3 e sistemi HiFI) che si stima in calo del -6% rispetto al 2015. Calano, benché in modo più contenuto, anche il mercato dei videogiochi (-0,2%) e quello dei dispositivi per a registrazione delle immagini, quali fotocamere e videocamere (-0,9%) soprattutto a causa dell’”effetto sostituzione” di smartphone e tablet da parte dei non appassionati.

Occorre inoltre tenere presente che questo mercato è fortemente influenzato dall’andamento della spesa per dispositivi TV, che pesa per poco meno del 40% del mercato dell’elettronica di consumo. Per questo motivo, il mercato dell’elettronica di consumo presenta un andamento ciclico: il mercato delle TV infatti presenta un andamento di crescita negli anni in cui cadono eventi sportivi come le olimpiadi o i mondiali di calcio, seguito poi da un periodo di significativo rallentamento nella spesa.

7-lug-Camilla (2)

Categorie
FOCUS CYBER
IL CAFFÈ DIGITALE - ARCHIVIO
@TIG_italia