NEWSLETTER - IL CAFFE' DIGITALE
Collaborazione ed Orchestrazione in Azienda

N. Aprile 2019

a cura di Vincenzo D’Appollonio
Partner, The Innovation Group

 

Come ho già avuto modo di scrivere,  capita spesso, durante le mie attività di Management Consulting per le PMI lombarde, di constatare come lo stile di gestione aziendale, applicato ‘spontaneamente’ ed in modo ‘non strutturato’ soprattutto in quelle piccole realtà di impresa industriale di origine artigiana, con pochi soci tutti ‘operativi’  spesso appartenenti allo stesso nucleo famigliare, e con un numero massimo di 20-30 dipendenti, sia assimilabile a modelli organizzativi di ‘Management Collaborativo’, inteso come l’atto di lavorare ‘insieme come una squadra’ per raggiungere un obiettivo comune entro un determinato periodo di tempo, basato sul principio della partecipazione attiva di tutti i membri del team nel processo di pianificazione e controllo, nonché nella condivisione di informazione, comunicazione e esperienza di collaborazione: dove dunque la gestione dell’azienda non è considerata un’attività riservata esclusivamente ai dirigenti, ma come parte integrante del lavoro di squadra di tutti i membri del team.

Ma, attenzione, in generale un insieme di individui non diventa una squadra solo perché gli è stato imposto l’appellativo di ‘squadra’: ci sono molti processi culturali, psicologici e comportamentali che devono essere proposti ed assimilati affinché un gruppo di lavoro funzioni come un ‘organismo aziendale’. Creare squadra non è semplice: ogni gruppo di lavoro è diverso, ma alcune ‘regole metodologiche’ di cui hanno bisogno le squadre per essere vincenti sono universali.

Occorre dare priorità alle abilità sociali per creare un gruppo di lavoro vincente, mettendo insieme persone che rendano bene in una dinamica sociale: chi sa ascoltare gli altri, chi sa condividere le critiche in modo costruttivo, chi ha una mente aperta. Bisogna costruire un ambiente in cui la Fiducia tra colleghi sia un fattore indispensabile: ciò permette di rendere un gruppo di lavoro pronto a superare ogni difficoltà.

Il successo del lavoro di una squadra passa necessariamente dall’ individuazione di un Obiettivo, chiaro e preciso. Per lavorare in team è fondamentale identificare una Mission, in modo da aver chiara la direzione verso cui orientare l’operato e capire quali strumenti scegliere, come strutturare il gruppo e quali precisi compiti e chiari ruoli affidare. Occorre infine una Comunicazione interna Aziendale concisa, chiara e trasparente: l’obiettivo di comunicare in azienda deve essere quello di distribuire le informazioni in maniera efficace, rendendole disponibili a coloro che le utilizzano per il lavoro da svolgere.

Si tratta, in estrema sintesi, di fare dell’eterogeneità un valore aggiunto, essere organizzati operativamente e focalizzati, avere un metodo condiviso, avere elasticità mentale, avere una motivazione di gruppo e non solo individuale, sostenere la crescita di squadra e il perseguimento dell’obiettivo. Il ciclo virtuoso che ne consegue comporta coesione, relazione tra i componenti, maggiore produttività e maggior soddisfazione e senso di realizzazione. È fondamentale che ogni membro abbia bene in mente il proprio ruolo per riuscire ad operare in autonomia, evitando di interferire con l’operato altrui, in una collaborazione costruttiva.

Tutto ciò si chiama Orchestrazione Aziendale, ovvero l’arte e la tecnica di distribuire e combinare insieme gli interventi dei vari strumenti dell’orchestra (i componenti della Squadra Aziendale) nella partitura (Piano Strategico); può consistere sia nella scelta degli strumenti con cui realizzare un’idea musicale (Business Plan), sia nella trascrizione per orchestra di un brano scritto originariamente per un organico ristretto o per un solo strumento (Management Collaborativo). Se si vuole ricreare anche in azienda lo stesso clima di energia e di positività che pervade un’orchestra, è necessario dunque che siano garantiti due presupposti fondamentali: condivisione di obiettivi e definizione di una metodologia di base; in queste condizioni, ogni persona si sentirà stimolata a dare un contributo personale (Improvvisazione creativa) alla sua prestazione in Squadra.

 

 

 

Categorie
FOCUS CYBER
IL CAFFÈ DIGITALE - ARCHIVIO
@TIG_italia