NEWSLETTER - IL CAFFE' DIGITALE
Linked Open Data: nuova dimensione dei Big Data

A cura di Vincenzo D’Appollonio, Partner, The Innovation Group

Nelle nostre attività di Consulenza Direzionale stiamo seguendo una Start-up che, assieme ad altri servizi, sta sviluppando motori di ricerca evoluti integrati con i ‘LinkedOpenData Market Place’: un progetto molto innovativo che aggiunge una dimensione ‘semantica’ al dominio dei Big Data.

La società Bup si costituisce a Roma al principio del 2016, grazie alla iniziativa imprenditoriale di un gruppo di ricercatori del CNR, tutti PhD in Computer Science, che decidono di mettere la loro decennale esperienza, consolidata nella Comunità Scientifica come ‘Architetti della Conoscenza Umana’, al servizio dei Clienti sul Mercato.

‘LinkedOpenData’ è una modalità di pubblicazione dei dati strutturata che permette alle informazioni ‘descrittive’ dei vari contenuti  (metadati) di essere collegate ed arricchite, in modo che diverse rappresentazioni dello stesso contenuto possano essere trovate, e possano essere definiti ‘links’ tra risorse correlate: i motori di ricerca semantica ‘LinkedScience’ realizzati da Bup si applicano al dominio dei Big Data rappresentato dai Dati Scientifici.

I Dati Scientifici si sviluppano attraverso diverse fonti, per lo più in forme non strutturate; la maggior parte degli strumenti di ricerca disponibili sul mercato sono specifici per categorie/tipologie ad hoc dei Big Data, mentre LinkedScience ricerca e produce LinkedOpenData da qualsiasi set di dati scientifici, rispettando modelli ontologici condivisi nella Comunità Scientifica Internazionale. LinkedScience offre strumenti di query e fornisce analisi semantica, senza trascurare le caratteristiche di social networking; LinkedScience estrae conoscenza da articoli e dati non strutturati (revisione dei contenuti), ottimizzando  l’accesso ai LinkedOpenData Scientifici.

La necessità di mercato è quella di possedere strumenti avanzati di ricerca user friendly per consentire il recupero dei dati scientifici, sulla base di filtraggi evoluti ed analisi semantica, utilizzando meccanismi abilitati per gli utenti ‘consumatori’ di Open Data. Il Mercato è rappresentato da Ricercatori, Coordinatori di progetti e Manager del pubblico/privato che desiderano ridurre lo sforzo di valutare lo stato dell’arte in una disciplina, fare scouting tecnologico, valutare la produzione scientifica e l’innovazione per il loro paese, organizzazione, azienda o progetto.

Il dominio della ricerca industriale rappresenta ca. 400B € in Europa, mentre il dominio della ricerca accademica è stimato ca. 250B € in Europa. LinkedOpenData genererà un mercato globale di oltre 3000B €/anno, il mercato europeo LOD ha un valore di ca. un terzo del mercato globale, e stravolgerà i modelli di business tradizionali del settore (McKinsey, Oct.2013 – Forbes, Dec.2015).

LinkedScience è strettamente collegato ad un ricco portale, Scholarlydata.org, e insieme rappresentano un vero e proprio LinkedOpenData Market Place. LinkedScience, attraverso una potente interfaccia, facile da usare, aggrega i dati accademici e scientifici, esegue analisi problem-oriented, e fornisce visualizzazione, navigazione e servizi di interrogazione avanzati.

La disponibilità di un ‘Cloud’ aperto di Dati Scientifici Correlati è un catalizzatore per l’avanzamento della ricerca, l’innovazione e la collaborazione tra  ricercatori, professionisti e imprenditori. La disponibilità di questi dati genera opportunità commerciali. Riteniamo che LinkedScience, sviluppato da Bup, possa dare un importante contributo a questo processo virtuoso.

Categorie
FOCUS CYBER
IL CAFFÈ DIGITALE - ARCHIVIO
@TIG_italia
Font Resize
Contrasto