BLOG
Microservizi, Serverless e Machine Learning: l’avant-garde tecnologica di AWS sbarca a Milano

Lo scorso 27 marzo a Milano, presso il Centro Congressi MiCo, si è tenuta la terza edizione italiana dell’AWS Summit, l’evento che la cloud-branch indipendente di Amazon organizza ogni anno per presentare in tutto il mondo best- practice, novità e iniziative locali.

Dopo una prima edizione alla volta della novità e la seconda ispirata da uno spirito da first mover nel mercato del cloud (anche in Italia), in questa nuova edizione Amazon Web Services (AWS) si presenta al mercato italiano più matura e consapevole delle sfide e delle iniziative da intraprendere per consolidare la propria presenza sul mercato nazionale. Quest’anno, infatti, l’area espositiva si è arricchita di nuove e consolidate partnership, da Accenture e Reply Storm, passando da Deloitte e Techedge, fino a realtà come Azatech e Rubrik, solo per citare alcuni dei partner AWS in mostra all’evento.

Più ricche anche le sessioni, a partire dal Keynote Speech tenuto da Marco Argenti, VP Technology di AWS, che nell’arco di due ore ha presentato le sfide che gli sviluppatori, i Data Science e tutti gli operatori ICT (ma non solo) dovranno affrontare in uno scenario in cui sta cambiando radicalmente il modo di costruire e gestire l’architettura tecnologica. In particolare, grande rilevanza è stata data ai microservizi, che ormai consentono di scomporre l’architettura in parti scalabili e gestibili in modo autonomo; al machine learning e alla capacità di creare applicazioni che sono in grado di evolvere indipendentemente dall’intervento dello sviluppatore; o, ancora, alla tecnologia serverless, che consente di sviluppare applicazioni e utilizzare servizi in modo completamente indipendente dall’infrastruttura, in una logica sempre più di “Infrastructure-as-a-code.

Yoox-Net-A-Porter, Musixmatch, Vodafone, Pirelli sono solo alcune delle referenze che AWS ha invitato sul palco per raccontare la propria esperienza con AWS in questo processo di trasformazione dell’architettura tecnologica grazie ai nuovi modelli innovativi: anche in questo caso machine learning, infrastructure-as-a-code, serverless sono state le parole chiave che hanno accompagnato le (diverse) esperienze di queste aziende nel cloud di AWS.

 

 

AWS Partner Strategy: quattro chiacchiere con Alessio Campoccia

Nel corso dell’evento abbiamo avuto la possibilità di incontrare Alessio Campoccia, Partner Development Manager di AWS Italia e di parlare con lui della strategia dell’azienda nello sviluppo dei partner in Italia. Anche nel nostro Paese, infatti, AWS sta rafforzando le proprie partnership sia con i Consulting Partner (come le già citate Accenture, Reply, Techedge) sia con gli ISV (ad esempio, SAP, Zucchetti, TeamSystem) e le Cloud-born Boutique (come Azatec, beSharp, Zero12): i primi utilizzano i “building block” forniti da AWS per costruire progetti innovativi; con i secondi si va ad arricchire l’AWS Marketplace, che oggi contiene a livello globale 4.200 soluzioni suddivise in 35 categorie; i terzi, infine, forniscono supporto cloud-ready nei progetti di migrazione e implementazione del cloud targato (anche) AWS. Nel corso del 2017 AWS ha inoltre lanciato alcune iniziative tematiche, in particolare sui temi di Industria 4.0, che hanno visto la collaborazione con partner come Reply, Deloitte e Techedge e che hanno permesso all’azienda di entrare nelle aziende manifatturiere italiane per raccontare il potenziale del cloud e del digitale per trasformare processi e prodotti.

Techedge: un partner per la trasformazione digitale nel cloud

All’evento erano presenti anche Silvano Ucci, Partner di Techedge, e Ermanno Gallo, Senior Manager Technology e Practice Manager di Techedge, che ci hanno raccontato dal loro punto di vista il potenziale della partnership con AWS e delle nuove sfide che il cloud porta nel mondo della consulenza IT e dell’infrastruttura tecnologica. La partnership tra Techedge e AWS è ormai “storica”, iniziata nel 2009, quando le due aziende cominciarono a collaborare anche in Italia: la partnership è stata poi ufficializzata nel 2011 e da allora Techedge continua a lavorare con AWS per portare il cloud nelle aziende italiane. Partnership che d’altra parte si è rafforzata proprio nello scorso anno, sia per la crescente domanda di progetti cloud da parte dei clienti dell’azienda, sia per la scelta di iniziare insieme un progetto di storytelling condiviso nelle imprese manifatturiere italiane. L’iniziativa ha permesso a Techedge di entrare in contatto con un numero significativo di aziende e di creare una vera e propria practice in ambito Industria 4.0.

Gli Smart Product di Pirelli: il cloud per abilitare l’innovazione

Tra i clienti di AWS presenti interessante è stato il caso di Pirelli e della sua offerta di Smart Product basate su tecnologia IoT. In particolare, ci siamo confrontati con Daniele Benedetti, Leading Enterprise Architect di Pirelli, che ci ha raccontato il progetto Connesso, una soluzione che consente di fornire dati e informazioni in tempo reale sullo stato (pressione, temperatura, usura) dei pneumatici, offrendo al tempo stesso servizi di personalizzazione e localizzazione. Grazie al cloud di AWS, su cui Connesso si basa, l’applicazione di Pirelli può facilmente scalare e supportare le sfide dell’innovazione per una guida più sicura e connessa.

 

Camilla Bellini
 @camilla_bellini